Alla scoperta delle lumache!

chiocciole

Attraverso il progetto STEAM, i bambini della scuola dell’infanzia Quadrumani di Montefalco si sono avvicinati al mondo delle lumache, scoprendone tante curiosità.

Inizialmente le insegnanti hanno constatato le conoscenze pregresse dei bambini sulle lumache attraverso l’attività di brainstorming; subito dopo, attraverso la LIM, è stato visionato un breve filmato di presentazione. Successivamente i bambini hanno riprodotto la lumaca utilizzando il pongo. Le insegnanti poi hanno mostrato immagini raffiguranti la nomenclatura delle diverse parti del corpo della lumaca (guscio, occhi, tentacoli, testa, bocca, coda, piedi).
Grazie alla visione del video, i bambini hanno appreso che le lumache, essendo prive di ossa, appartengono al mondo degli invertebrati: quali altri animali fanno parte di questo mondo? E chi sono invece i vertebrati? I bambini hanno risposto a queste due domande attraverso immagini prestampate di animali invertebrati (ragno, formica, bruco, farfalla, ape, coccinella) e vertebrati: riguardo a questi ultimi ogni sezione ha preso in considerazione animali che vivono in un determinato luogo, in base alla programmazione annuale.

In seguito i bambini hanno potuto osservare da vicino le lumache utilizzando una lente di ingrandimento e posizionandole in un terrario. Le domande e le curiosità che sono venute fuori durante questo percorso sono state inserite all’interno di un lapbook, creato da ciascun bambino.

Per i bambini è stata un’esperienza ricca e divertente, dove ognuno di loro ha appreso nuove informazioni e ha potuto dare spazio alla propria creatività.

Le maestre del plesso Luisa, Maria Luisa, Nicoletta, Annalisa, Goffreda, Marina, Cristina, Fiorella, Michela.

Clicca qui per guardare il video delle attività!

chiocciole chiocciole chiocciole chiocciole chiocciole

2 commenti su “Alla scoperta delle lumache!”

  1. Bravi i nostri bambini!!! Hanno amato le chioccioline e si sono divertiti. Grazie a tutte le insegnanti che li hanno guidati in questa scoperta con molto lavoro e fantasia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.