Biodiversità e territorio.

La diversità è già di per sé una risorsa, perché è proprio dalle differenze che nascono scelte e opportunità. Nel mondo dei viventi si manifesta a molti livelli, e la bellezza che nasce da tutto ciò che è “bio”, (integrato con il suo ambiente geochimico), ci regala servizi, opportunità e novità ogni giorno, basta saperla riconoscere! Diversi sono anche gli approcci allo studio e alla valorizzazione della Biodiversità ed i risultati del progetto “Biodiversità 5.0: da Ipazia a Samantha” ne sono stati la dimostrazione. L’ITT Leonardo da Vinci ha coinvolto una moltitudine di studenti appartenenti ad indirizzi diversi e anni diversi, in un percorso verticale basato sulla collaborazione tra alunni, tra alunni e docenti, e tra gli stessi docenti. Una rete di scambi di dati e informazioni, aiuto reciproco e produttività che ci ha permesso di dare uno sguardo al territorio e a noi stessi, rendendoli consapevoli che è possibile affrontare un tema così ricco in modalità multilivello, stimolando competenze e fantasia. La Biodiversità affrontata attraverso i diversi approcci e curiosità dei ragazzi è stata il filo conduttore di questo anno scolastico e ci ha regalato momenti indimenticabili. Ecco una galleria di immagini scattate nei vari momenti delle attività e alcuni dati ottenuti.

Di seguito alcuni esempi di mappe mentali realizzate dagli studenti dopo aver fotografato e riconosciuto la specie coinvolte nel progetto:

 

Lavoro sul campo. Ricerca di organismi sul fiume Topino e estratto dei dati dai risultati del modulo Biodiversità compilato dagli alunni (presenza di specie alloctone e stato di conservazione):

 

 

 

 

 

Realizzazione del sito web “Linneus 5.0” nel laboratorio di informatica:

Percorso Biodiversità con guida presso il Parco Oltremare:

Alcune delle sequenze di DNA relative alle specie segnalate (sequenze scaricate dalla piattaforma NCBI e allineamento mediante MegaX):

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.