B&B: dalla biodiversità alla bioeconomia, i milioni di volti del Carbonio

carbonio festa di scienza e filosofia

La mattina di sabato 23 Aprile, alle ore 10:00, le classi 5Asa, 5cs e 5As si sono ritrovate nell’Aula Magna della sede del liceo scientifico Guglielmo Marconi in via Cairoli per la conferenza intitolata “B&B: dalla biodiversità alla bioeconomia, i milioni di volti del Carbonio” che si è tenuta all’interno della Festa Scienza e Filosofia, evento tenutosi a Foligno dal 22 al 24 aprile 20221.
La presentazione fa parte del progetto Biodiversità 5.0: Ipazia a Samantha” , centrato sull’importanza STEAM ha visto il contributo anche della dirigente Maria Paola Sebastiani che ha dichiarato “ il progetto è molto innovativo e aiuta ragazzi e ragazzi a riflettere sull’importanza di tematiche legate all’equilibrio e armonia della vita sulla terra nonché ai nostri stili di vita che comportano scelte consapevoli anche in relazione agli indirizzi che la ricerca scientifica ci ha fornito” e prosegue “ il progetto sostiene sia il percorso di acquisizione di competenze nelle STEAM sia intercetta competenze nei settore sociale e civico”. La conferenza, tenuta dalla prof.ssa Daniela Riganelli, coordinatrice del progetto, è iniziato parlando del contributo fondamentale delle donne nel campo scientifico e tecnologico con l’obiettivo anche di incoraggiare le ragazze a prendere percorsi di laurea caratterizzati da materie scientifiche.
All’evento, e quindi anche al progetto hanno partecipato l’assistente tecnica Tiziana Capellini, che ha seguito le attività laboratoriali, e le Prof.sse Stefania Minelli e Luigina Tocchi che hanno partecipato con numerose classi tra cui quelle presenti all’evento. L’incontro è stato centrato sulla presentazione della veste grafica del percorso B&B, un viaggio che parte dal Carbonio, l’elemento simbolo della vita e della Biodiversità, passa per gli obiettivi dell’agenda 2030 e arriva alle grandi sfide del futuro, quali la “Bioeconomia” e quindi l’uso consapevole delle risorse rinnovabili. Temi che hanno visto gli studenti e le studentesse coinvolte in approfondimenti e lavori sulle tematiche trattate.
“L’obiettivo del progetto per le classi quinte” chiude la prof.ssa Daniela Riganelli “sarà utilizzato anche come stimolo per affrontare l’esame di stato, per questo la scelta del Liceo è stata inserirlo nel percorso dell’educazione civica in quanto sostenibilità e scienza saranno il terreno fertile su cui far crescere e formare i cittadini e le cittadine del futuro”.
Pablo Tombolesi e Sow Djiby
VASA

festa di scienza e filosofia festa di scienza e folosofia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.