Perchè proprio esagonali?

Le classi IVA e IVB della Scuola Primaria Parini dell’Istituto Melanzio-Parini di Montefalco e Castel Ritaldi, mediante dimostrazione matematica, hanno compreso le motivazioni presenti dietro alla scelta dell’esagono come forma ottimale per l’alveare delle api.
Gli/Le alunni/e si sono recati in palestra; qui hanno costruito delle forme geometriche (poligoni e non-poligoni) con le corde: cerchio, quadrato, triangolo, esagono e rettangolo. In seguito, vi si sono posizionati all’interno sperimentando che, a parità di perimetro, l’esagono accoglie un numero maggiore di essi/e.

Dopo l’esperienza diretta in palestra, agli/lle alunni/e sono state consegnate figure diverse da ritagliare: triangoli equilateri, cerchi, esagoni, quadrati, rettangoli, pentagoni, cuori, stelle. Ciascuna figura è stata riportata su 6 fogli formato A4; è stato chiesto ai bambini di ricoprire il piano del banco utilizzando sempre la stessa figura, senza però sovrapporre i pezzi e cercando di non lasciare spazi vuoti.

Dalle dimostrazioni è emerso come l’esagono regolare sia la scelta ottimale, perché quella che permette di risparmiare spazio rispetto alle altre forme geometriche. Gli alunni hanno riflettuto sull’intelligenza delle api e sul fatto che con la forma esagonale il miele non viene perduto, se lo spazio tra le altre fosse tanto, le api sprecherebbero molte più energie.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.