dal seme al frutto

scarica la scheda

Target di riferimento

Scuola dell’Infanzia. Fascia d’età: 5 anni.

DESCRIZIONE DELL'ATTIVITà

ll nostro corpo ha bisogno di nutrimento, la terra fornisce all’essere umano i prodotti migliori per la salute fisica e mentale di ciascuno di noi. L’attività Dal seme al frutto si propone la sensibilizzazione dei bambini della scuola dell’infanzia nei confronti di alcune problematiche agricole legate allo sfruttamento del suolo, alla luce di alcune innovazioni tecnologiche che permettono di esplorare nuove metodologie come la Coltura fuori suolo valida alternativa per risolvere i problemi della “stanchezza” del terreno, permettendo anche una riduzione dell’impatto ambientale. I bambini saranno accompagnati alla scoperta di questo particolare sistema di coltura innovativo e sostenibile, saranno direttamente coinvolti nella sperimentazione di tale tecnologia secondo metodologie laboratoriali che li coinvolgeranno nella sperimentazione diretta (coltivazione in agriperlite di ortaggi e/o frutta). Gli obiettivi dell’attività Dal seme al frutto sono: stimolare la naturale curiosità dei bambini, motivare alla ricerca di nuove possibili soluzioni, sensibilizzare alle tematiche dell’impatto ambientale e della sostenibilità. Gli strumenti utilizzati saranno principalmente quelli strettamente attinenti al campo della semina, cura e raccolta, con l’innovativo uso dell’agriperlite al posto della terra; in aggiunta si lavorerà parallelamente anche con materiali da riciclo per dare vita alla serra creativa possibilmente inventata e costruita dai bambini con materiali da riciclo. Sarà necessario dare identità ad uno spazio che sarà designato alla presente attività. Considerate le possibilità della coltura fuori suolo, tale spazio è assolutamente flessibile a seconda delle possibilità/necessità di ogni istituto, si può spaziare sfruttando le potenzialità dell’outdoor learning se si ha questa possibilità o creare un laboratorio o angolo giardino interno agli ambienti scolastici. Il progetto vedrà il coinvolgimento di tutti i campi di esperienza per garantire la trasversalità e completezza del percorso formativo. Si lavorerà in piccoli gruppi principalmente con metodologia laboratoriale stimolando la naturale curiosità dei bambini nella direzione della ricerca e del problem solving. L’utilizzazione di metodiche legate all’Apprendimento in Situazione è altamente suggerita. Parallelamente attività musicali e di riflessioni linguistiche completeranno l’esperienza formativa. Alla fine di questo percorso i bambini raccoglieranno i frutti reali del loro lavoro.

Piano delle attività

  • AZIONE 1: Alla scoperta della serra / Arriva il giardiniere 
  • AZIONE 2: Lettura del libro Mai e poi mi mangerò i pomodori 
  • AZIONE 3: Coltiviamo così 
  • AZIONE 4: Sono un bravo Arcimboldo

tempi

Attività durata totale 10 ore:

  • azione 1 – 4 ore
  • azione 2 – 2 ore
  • azione 3 – 4 ore

In aggiunta ci saranno brevi momenti quotidiani volti alla cura delle piante (innaffiare, fotografare progressi).

vincoli

  • Possibilità di collaborazione con vivaio, specialista agricolo, o struttura universitaria e/o di ricerca
  • Sarebbe utile che il docente esplorasse anticipatamente il mondo della Coltura Fuori Suolo

discipline principalmente coinvolte

  • Discorsi e parole
  • Conoscenza del mondo
  • Immagini suoni e parole
  • Il sé e l’altro
  • Il corpo e il movimento

hashtag

#ColturaFuoriSuolo; #ColturaSostenibile; #AgricolturaSostenibile; #AlimentazioneSostenibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.