Chiocciole: lentezza e lavoro di squadra

terrario chiocciole tecnologiche

Gli alunni della classe quarta della scuola primaria di Roata Rossi dell’Istituto Comprensivo Cuneo Oltrestura, partendo dalla conoscenza degli invertebrati, hanno approfondito la conoscenza della classe dei gasteropodi ponendo particolare attenzione alle chiocciole.
I ragazzi, a piccoli gruppi, hanno dapprima consultato libri, enciclopedie e materiali informatici per ricavare informazioni e realizzare due jamboard, una relativa all’aspetto più generale e una sul pericolo di estinzione di questi lenti molluschi.
Per passare dalla teoria alla pratica, hanno poi atteso un giorno di pioggia per andare alla ricerca di chiocciole nei dintorni della scuola e hanno posto i piccoli molluschi in un terrario precedentemente preparato. A questo proposito, gli alunni con la collaborazione di un papà, hanno potuto conoscere da vicino un terrario speciale, “abitato” da chiocciole artificiali che cambiano colore in base a umidità e temperatura del terreno.
A livello linguistico gli alunni sono partiti dall’ascolto della lettura del libro “Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza” dello scrittore Sepulveda, per poi realizzare a livello artistico i personaggi e le ambientazioni della storia: i protagonisti hanno preso vita in un percorso con Ozobot.
Infine hanno realizzato un manifesto con uno slogan attestante l’impegno per la protezione delle chiocciole con la tecnica del quilling.

Proprio come chiocciole, tutti i bambini hanno sperimentato l’importanza della lentezza e del lavoro di squadra!!

Le insegnanti Roberta, Luisella ed Anna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.